Anello monte Freidour e sentiero David Beltrand, val Lemina.

 

Anello del Monte Freidour e sentiero di David Beltrand

(Val Lemina)

Escursione con impronta storico/culturale all’ interno di una valle teatro di un antico mestiere, il Carbonaio. Percorreremo i sentieri che hanno caratterizzato questa attivita’ immersi nei boschi incantevoli e panorami spettacolari.

RITROVO: ore 9 Talucco

ITINERARIO IN AUTO: Torino – Pinerolo – San Pietro Val Lemina – Talucco

DISLIVELLO: 700mt circa

DIFFICOLTA’: Medio/facile

ABBIGLIAMENTO: Da escursionismo, con capi caldi adatti alla stagione invernale, vestirsi a cipolla

PRANZO: al sacco

DESCRIZIONE:
Superate alcune abitazioni isolate poste sotto e sopra la strada e una sorgente, finalmente si raggiunge il colle Infernetto mt. 801. Lasciato il sentiero che scende verso Cantalupa, qui giunti ci si immette sul sentiero David Bertrand che si seguirà fedelmente sino al colle Sperina. La traccia s’inoltra sul versante del torrente Noce, quello di Cantalupa e la visuale s’apre sul versante opposto dove emerge il monte Freidour. Si attraversa il sentiero detto delle “Carbonaie” che a breve raggiunge il successivo colle Eremita.Aggirando un punto panoramico si raggiunge l’ampia insellatura del colle Ciardonet dov’è presente un’ampia area attrezzata.
Qui giunti ancora si prosegue lungo il sentiero 49 David Bertrand per il colle Sperina ed il monte Freidour.La traccia che si prende s’inoltra verso la già evidente sella alternando brevi tratti quasi in piano ad altri dove si sale ripidi lungo l’accidentato, roccioso pendio che contraddistingue questo versante, finalmente uscendo al colle, per poi intraprendere l’ultima parte del percorso che porta in vetta al monte Freidour. Su questa panoramica vetta s’erge un monumento dedicato alle vittime di un incidente areo verificatosi nell’ultimo conflitto mondiale. Tornando verso il colle Sperina si lascia il sentiero David Bertrand verso la Rocca Sbarua ed il rifugio Melano. Il sentiero subito scende nella valletta e dopo un lungo tratto in piano, raggiunta una dorsale, si prende a scendere nel bosco che più avanti scopriamo essere il “Bosco dell’Impero”. Il sentiero s’abbassa parallelo al modesto rio così raggiungendo le case della borgata Borgogna servite da uno stradello che si prende verso valle subito uscendo sullo stradone e poi sulla piazza antistante la chiesa di Talucco chiudendo così’ l’anello.

N.B: L’escursione è condotta da: Quercia Ilenia, Guida Escursionistica Ambientale Tel 3296954280 oppure ylenia@escuriosandotrekking.it . L’organizzazione si riserva di modificare o sostituire l’itinerario in caso di meteo avverso, pericoli oggettivi, non raggiungimento del numero minimo di partecipanti.



PARTECIPANTI


NOLEGGIO


SOCIO

GIA' SOCIO ESCURIOSANDO TREKKING 2018/2019


Accetto il trattamento dei dati secondo la Privacy Policy



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + 20 =